Come si può parlare di scrittura mescolando storie e piano cartesiano?

ottobre 24, 2014

by — Posted in Lingue e Letteratura

ALBATROS: Che cos’hanno in comune Cenerentola e il Nuovo Testamento, i protagonisti di Psyco e de La Metamorfosi, Amleto e Geralt di Rivia; come si può parlare di scrittura mescolando storie e piano cartesiano? Ne parliamo con Kurt Vonnegut, maestro della fantascienza.
VONNEGUT: Ci tengo a dire che sono diventato uno scrittore di fantascienza quando qualcuno ha stabilito che fossi uno scrittore di fantascienza.


A: Sì beh, ecco, allora diciamo maestro di umorismo ed esploratore di nuove forme narrative. Qual è un trucco di scrittura che ritiene fondamentale?
V: Beh, per esempio, noto che prima ha usato un punto e virgola. Mai usare il punto e virgola, è un ermafrodito travestito che non rappresenta assolutamente nulla. Dimostra solo che si ha fatto l’università. Mi rendo conto che ha delle difficoltà a capire se sto scherzando o no. D’ora in poi quando scherzo lo dirò espressamente.

A: Ehm, sì, molte grazie. Allora, abbiamo qui i…grafici di tutte le storie possibili. Come li leggiamo?
V: Sulla verticale abbiamo la sorte del protagonista: la buona sorte è in alto (innamoramento, parcheggio libero in centro, morso di un ragno mutante), la cattiva sorte in basso (malattia, perdita di persone care, trasformazione in scarafaggi). Sull’orizzontale abbiamo il progredire del racconto, da B ad E.


A: B sta per Beginning immagino, mentre E sta per…
V: …Entropia ovviamente.

A: Quale di queste storie preferisce?
V: Ma le storie di ambiguità naturalmente, in cui tutto quello che succede non cambia chiaramente il dstino dei personaggi, e il nostro protagonista si chiede sempre se avrà agito bene o male. Come Amleto.

A: O anche come Billy Pilgrim nel suo Mattatoio n°5.
V: Già.

A: Pensavo le piacessero le storie della creazione, considerata la sua laurea in antropologia.
V: I primitivi non valgono niente, con quelle storie da poveracci. Sono veramente indietro. Ah, dimenticavo, sto scherzando.

A: Bene, e con questo ci salutiamo. Signor Vonnegut, ha un massima da lasciarci?
V: L’unica cosa che so è che nella vita devi essere fottutamente gentile, chiaro?!

 

Kurt Vonnegut - The Shapes of Stories

http://www.openculture.com/…/kurt-vonnegut-masters-thesis-r…
Kurt Vonnegut Diagrams the Shape of All Stories in a Master’s Thesis Rejected by U. Chicago
“What has been my prettiest contribution to the culture?” asked Kurt Vonnegut in his autobiography Palm Sunday. His answer?
openculture.com