anche no

marzo 4, 2015

by — Posted in Lingue e Letteratura

"Ci scattiamo una foto a cavallo ogni 0,18 secondi?" "Ma anche no!"
“Ci scattiamo una foto a cavallo ogni 0,18 secondi?”
“Ma anche no!”

Andiamo al cinema stasera? Ma anche no!
Chiunque ascoltando delle conversazioni tra giovani avrà sentito questa espressione: “Ma anche no!”.
Il suo significato è però differente da quello standard, come possiamo osservare nella seguente frase «un’attività diversa da quella commerciale, che può essere agricola, ma anche no» dove la sequenza ma anche no va a sostituire un’intera frase strutturata, ossia «può essere agricola, ma anche non agricola».
Usata invece come sequenza isolata non è altro che una risposta a inviti o proposte poco allettanti, e a volte con un forte senso ironico, come sinonimo di neanche per sogno.
E’ apparsa inizialmente negli anni Novanta in alcuni programmi comici televisivi e si è presto diffusa nel parlato informale e confidenziale giovanile, diventando un vero tormentone.

Al solito, rimandiamo alla rubrica di consulenza linguistica dell’Accademia della Crusca per approfondimenti:
http://www.accademiadellacrusca.it/it/lingua-italiana/consulenza-linguistica/domande-risposte/ma-anche