Avete deciso di scrivere un articolo che venga pubblicato su culturalbatros.org.
Be’: complimenti per l’ottima scelta! [citazione necessaria]
Leggeremo volentieri qualsiasi cosa vogliate proporci, tenete però presente queste norme (non sono molte!):

Siate in buona fede!
Menzionare eventi/avvenimenti/pubblicazioni recenti come spunto per una riflessione è una cosa, promuoverli è un’altra. Il confine potrà anche essere sottile in qualche caso, ma ESISTE un confine. La promozione lasciamola ad altri gruppi/pagine FB…

Criticare audete!
Abbiate spirito critico! In buona sostanza: portate argomenti a sostegno della vostra tesi! Spiegate perchè è verosimile che le cose siano andate in un certo modo, o perché per voi è verosimile che, da una cosa che pensano quasi tutti, discenda una cosa che pensano in molti meno.

Valutate la vostra tesi!
Il blog è pensato per un’utenza curiosa ma non specialistica. Immaginate cioè di scrivere a degli idiots savants: persone pazienti, curiose e disposte a seguire i vostri ragionamenti, ma a) prive di competenze specifiche e b) che potrebbero non essere necessariamente interessate a questioni tecniche, a meno che voi non diate loro un valido motivo per farlo.

Valutate le vostre premesse!
Cercate il più possibile di partire da premesse largamente condivise. Se invece state scrivendo di qualcosa su cui il dibattito è aperto, con posizioni contrapposte figlie di principi contrapposti, allora sostenete comunque la vostra opinione MA menzionate le altre tesi autorevoli, SENZA cercare di screditarle già attraverso una presentazione orientata. Nulla invece vi vieta (anzi!) di criticarle mediante controargomenti.

Occhio ai bersagli!
Se state svolgendo una critica, a chi è rivolta: ad un’idea oppure ad una persona? Attaccare o difendere un’idea è lecito se lo scopo è quello di saperne un po’ di più su una certa questione o cercare una soluzione ad un certo problema, non lo è se in realtà ciò che volete (magari inconsapevolmente) è annunciare quanto siano sciocchi tutti quelli che non la pensano come voi. Criticare una persona invece non è mai lecito. Certo, tutti a volte abbiamo bisogno di sfogarci contro qualcuno ma, ancora una volta, non è questo il luogo per farlo.

Siate coerenti con il vostro obiettivo!
Decidete consapevolmente se il vostro obiettivo principale è fare chiarezza su una certa questione (o avanzare un’ipotesi interpretativa di una certa questione) oppure se ciò che volete è convincere i lettori della bontà delle vostre premesse. Ricordate che nel primo caso sarete costantemente vincolate/i a fare appello alla razionalità dei lettori, che dovrete presentare la questione in modo oggettivo ed imparziale, che dovrete citare le fonti di ogni citazione inserita nel vostro testo e che comunque ciò che scrivete può essere oggetto di discussione. Nel secondo caso invece avrete maggiore libertà nella presentazione dell’argomento, ma proprio per questo vi sarà necessario esplicitare le premesse da cui state partendo e non solo: sarà necessario dire che sono vostre convinzioni, anzichè lasciar intendere che siano nozioni vere o universalmente ritenute tali. NOTA: in linea di massima, sono preferibili testi del primo tipo. I secondi possono essere tollerati (o addirittura diventare necessari) nei casi in cui posizioni contrapposte su un certo dibattito sono riconoscibilmente espressioni di principi in conflitto.

Inoltre: prendete in considerazione la possibilità di partire con un incipit che salti all’occhio; siate sicuri che all‘interno del post traspaia la risposta alla domanda “perché l’argomento di cui parlo è interessante/importante?”; tenete presente che stiamo operando in un formato multimediale: non lesinate su video, immagini, hyperlink; soprattutto, prendete ogni precauzione affinché ciò che volete dire sia chiaro.