Monza GP: tradizione & curiosità

settembre 4, 2015

by — Posted in Dintorni

F1BandieraScacchi

Monza è una città dalle molteplici vocazioni, ma è conosciuta a livello mondiale soprattutto grazie al suo autodromo che tipicamente ospita il Gran Premio di Formula 1.

Il Gran Premio automobilistico d’Italia è una delle gare classiche del Campionato mondiale di Formula 1 sulla pista dell’Autodromo Nazionale Monza. Il Gran Premio di Formula 1 è una competizione automobilistica che si disputa nell’arco di un intero fine settimana ed è suddivisa in:

– due sessioni libere di prove al venerdì,

– sessione libera e le prove ufficiali il sabato,

– la gara la domenica.

La gara vera e propria si tiene sempre di domenica pomeriggio, generalmente alle 14:00 ora locale. La durata della gara teoricamente non può superare le due ore. Nel caso in cui non sia possibile, la bandiera a scacchi verrà mostrata al termine del countdown. Se la gara viene sospesa, il countdown viene interrotto, ma viene riavviato alla ripartenza. [dal 2012 ] È stabilito che l’evento non può durare più di quattro ore, compreso il tempo per eventuali interruzioni. Nel 2015 il Gran Premio è giunto alla sua 86ª edizione. 78 delle edizioni totali si sono svolte all’Autodromo Nazionale Monza. Solo in 5 occasioni si è  disputato in altre città:

  • Montichiari(1921),
  • Livorno(1937),
  • Milano(1947),
  • Torino(1948),
  • Imola(1980).

Quest’anno in aggiunta le Scuderie Ferrari intratterranno i tifosi con pit stop simulati e show car con una vera Ferrari, e anche i più piccoli con mini piste per apprendere i fondamentali dell’educazione stradale. SIAS, [la società che ha in gestione l’Autodromo] sarà presente con un’installazione tratta temporaneamente dal Museo della velocità, presso l’Arengario.

Ma questo primo week end di settembre a Monza non sarà solo a base di GP.  Il centro storico cittadino si trasformerà, con alberi, fiori, giardini e decine di installazioni e iniziative. Verranno realizzati orti urbani, a richiamo del tema di Expo.  Ci saranno manifestazioni culturali, come la mostra su Marc Chagall che aprirà al pubblico il 4 settembre. Resta comunque da non perdere la mostra Nomachi Le vie dell’anima. Ci sarà anche un incontro pubblico che si terrà nella serata di sabato 5 tra i sindaci di Indianapolis e Monza, “motor cities” legate da gemellaggio. Ma anche street food, gare sportive, laboratori, e polo dell’auto elettrica. Inoltre verrà esposta “un’opera urbana”, un telo di 650 mm2 che ricoprirà la facciata dell’ex caserma di piazza San Paolo e sul quale saranno raffigurati i principali attrattori cittadini: dalla Villa Reale all’Autodromo e dal Duomo all’Arengario.

Maggiori informazioni al sito: MonzaGP